Settetele
Enzo Attinello
PITTURA, AEROGRAFIA ,CUSTOM DESIGN
Vai ai contenuti

Menu principale:

critiche

archivio


Nato a Firenze il 28 marzo 1978, vive e lavora a Cavallano (Casole d’Elsa) in provincia di Siena.
Ha frequentato l’istituto statale d’arte a Firenze.
Dopo il diploma ha lavorato come decoratore di ceramica
e come disegnatore progettista presso uno studio di architettura.
Ma la grande passione per l’arte ha portato Enzo Attinello a dedicarsi negli ultimi anni completamente alla pittura,
oltre alle sue opere realizza su commissione dipinti e trompe l’oeil.

La Pittura di Enzo Attinello è sicuramente di impronta moderna con influenze metafisiche e surrealiste dove il colore si stende con corposità e importanza. Le opere mostrano un moderno figurativo dove la lettura dei soggetti è di facile comprensione per tutti, ed è visibile tutta la maestria e la sicurezza che l’artista ha  nell’impugnare il pennello.
Le opere fanno emergere un attento e ricercato senso estetico , la filosofia è quella di creare opere per la gente, con  significati e messaggi che si concretizzano attraverso la fantasia, il colore e la tecnica.

Tra le varie mostre personali e collettive nel 2011 ha contribuito con una sua opera, commissionata dalla parrocchia di Cerreto Guidi, alla decorazione del soffitto del Santuario di Santa Liberata.

NOTA CRITICA PER LA PITTURA DELL’AMICO ENZO

Sotto una straordinaria allegria cromatica, il nostro artista profonde una ricchezza simbolica che aggiunge sostanza riflessiva alla sostanza pittorica delle sue tele che godono anche di una eccellente capacità prospettica.
Sebbene l’artista sia assai giovane, dimostra di avere letto e assorbito i migliori echi della pittura novecentesca, da Dalì al surrealismo. Enzo dimostra anche una capacità di svariare i suoi temi su scenari più diversi, i quali tuttavia godono di una sua innata capacità scenografica. Questo vale per le quattro tele delle quattro stagioni della vita con il lago, il fiume, il mare e la cascata; vale ancor più per la serie di tele (ora oli, ora acrilici) dedicate al gioco, alle carte, agli scacchi. Noterei fra le ritornanti forme della sua grammatica espressiva, una predilezione per le forme curve, per i colori a scacchiera, per le sfere, per i suoi soli raggianti.
A dire delle sue preoccupazioni etiche basteranno i più volte sottintesi richiami alla pace alla solidarietà etc.
La sua vocazione educata all’arredamento nel prezioso istituto d’Arte di Porta Romana e il già detto gusto scenografico si esprimono anche in eleganti trompe-l’oel.
Nel complesso un artista giovane ma assai più che promettente.

Pier Francesco Listri


Enzo Attinello presente alla "MOSTRA INTERNAZIONALE" ad invito
FIRENZE ARTE 2007 del 30 giugno 2007 presso la Pergola Arte di
Firenze.
ENZO ATTINELLO appare in questa rassegna ad invito con tre opere di grandi dimensioni e di notevole spessore, dando prova di notevole maturità pittorica.
Attinello è un pittore metafisico surreale, qui assistiamo ad un crescendo sinfonico delle sue opere. Effetti ad alto colpo d’occhio nel "Positività Negatività" e nel "Né vincitori né vinti"ad effetto misto fra metafisico e surreale. Terza opera un quadro ad alta tensione ottica per soggetto e forme "4 elementi"in cui galleggiano e svolazzano bolle d’aria lievi ed evanescenti. Il movimento dei soggetti rappresentati in quell’incorporeo surreale che scaturisce dal suo mondo mentale poetico lo delinea con l’armonia dello spirito libero e sicuro in una pittura non facile a rappresentarsi per situazioni di tematica e di realizzazione. Attinello possiede l’arte istintiva di fare sue le cose che osserva, qualunque soggetto che osserva, così ecco apparire mondi solo a lui avvicinabili, paesaggi, figure, un artista che concede tanto come colorazione, atmosfera, personalizzazione delle tematiche che si riconducono subito alla sua abile mano firmata ENZO ATTINELLO. Donne metafisiche con lo sguardo rivolto a punti immaginari. La mano che si protende verso dimensioni di luoghi sconosciuti. Fantastica sinfonia la pittura di questo soggetto che solo un grande artista riesce a dirigere da maestro qual è. Noi possiamo solo congratularci con un artista che intraprende coraggiosamente una strada pittorica così importante e continua un percorso riservato solo a taluni pittori.


The artist leads his skilful
hand to size
places unknown,
taking a road and
a pictorial reserved
the sensitivity and skill
granted only to certain artists.
Mastering absolute
design and happy setting
the frame of the subject
represented on the canvas,
guiding the artist on issues
nothing for granted nor
less easy implementation:
knowing how to implement with
simplicity of gesture painting
difficult issues and articulated is the secret
Enzo Attinello


TEL. 3471380464
settetele@alice.it
Torna ai contenuti | Torna al menu